Regolamento ECM



La formazione Continua nel settore Salute.
Regolamento Interno del Provider per la disciplina del conflitto di interessi e documento di accordo sul sistema E.C.M. tra il Governo, le Regioni
e le Province autonome di Trento e Bolzano.

Il documento di accordo tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano su "La formazione Continua nel settore Salute" del 2 febbraio 2017, rappresenta l'ultimo aggiornamento del regolamento in materia di Educazione Continua in Medicina (E.C.M.) sancito dal primo documento del 5 novembre 2009 che ha, di fatto, sancito le modalità di applicazione del Sistema E.C.M. in Italia.

Poiché è obbligo di ogni Provider E.C.M. rispettare tale regolamento in ogni sua parte, al fine di assicurare la prevenzione di eventuali violazioni in esso previste, Edra ha redatto un Regolamento per la disciplina del conflitto di interessi rivolto a tutti i dipendenti e collaboratori, al fine di dare completa informazione relativamente agli obblighi e ai divieti dovuti ai Provider in particolare in materia di E.C.M. per ciò che riguarda il conflitto di interessi.

L'intento, con la pubblicazione del Regolamento Interno per la disciplina del conflitto di interessi, è quello di assicurare il pieno rispetto dei requisiti necessari richiesti al mantenimento della qualifica di Provider E.C.M da parte di Edra.

Edra è infatti determinata ad assicurare la massima correttezza nella conduzione delle proprie attività di E.C.M., adotta con il presente documento un Regolamento Interno per la disciplina del conflitto di interessi che definisce le modalità per prevenire ed escludere le situazioni di conflitto di interessi anche potenziale.

In tale contesto, Edra promuove una serie di principi ai quali devono improntarsi l'intera attività della Società e tutti i comportamenti della stessa nonché dei rispettivi dipendenti che, a qualsiasi titolo, cooperano per lo svolgimento delle attività aziendali, e che contengono le regole comportamentali che tali soggetti sono tenuti ad osservare.

Anche ai collaboratori di Edra (tra cui, a titolo esemplificativo, consulenti, agenti, rappresentanti, intermediari, etc.) e a chiunque intrattenga con la Società rapporti di affari è richiesto di attenersi ai principi contenuti nell'Accordo tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano sul documento La formazione Continua nel settore Salute" del 2 febbraio 2017 in termini di conflitto di interessi.

Documento consultabile